ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 515

Singhiozzo

Il singhiozzo è la contrazione ripetuta e involontaria del muscolo diaframma che può ripetersi più volte al minuto. In medicina, è noto anche come flutter diaframmatico sincrono, o dal latino singultus, ad indicare latto di catturare il respiro m ...

Splenomegalia

Il termine splenomegalia indica aumento di volume della milza, che va oltre le normali dimensioni. La milza è normalmente localizzata nel quadrante superiore sinistro delladdome umano. Molto spesso la splenomegalia si associa ad una condizione no ...

Stimmate (medicina)

In Medicina le stimmate, dal greco Stigma = Marchio, sono le variazioni palesi e manifeste al fenotipo che possono essere segno distintivo rispetto alla condizione comune. Ad un approccio semplicistico alla diagnosi sono i segni caratteristici ch ...

Succussione

La parola succussione è un termine dotto con cui è talora indicata unoperazione di scuotimento. Nella semeiotica medica, indica una manovra ed in tal caso assume anche il nome di succussione ippocratica consistente in un brusco scuotimento del to ...

Tachipnea

La tachipnea è un sensibile aumento della frequenza respiratoria rispetto alla norma. Si osserva nellinsufficienza cardiaca in particolar modo in quella di sinistra in seguito ad edema polmonare, negli stati febbrili, nelle turbe dei centri respi ...

Test di Allen

Il test di Allen è un test clinico che viene utilizzato in medicina per valutare lafflusso di sangue alla mano ed alle dita ed in particolare la pervietà delle arterie radiale ed ulnare. Il test viene anche eseguito per esplorare larteria ulnare, ...

Tibia a sciabola

La tibia a sciabola è una malformazione congenita della tibia caratterizzata da un restringimento in senso trasversale e da una curvatura anteriore in senso longitudinale della stessa.

Triade di Charcot

In medicina è detta triade di Charcot la presentazione clinica di tre sintomi associati in due diverse patologie: la colangite acuta e la sclerosi multipla. Entrambe le triadi devono il nome al medico francese Jean-Martin Charcot. La triade sinto ...

Tumefazione

La tumefazione è, in campo medico, un aumento del volume dei tessuti causato dalla presenza di edema e/o ematoma. Quando localizzata al cranio in seguito a un trauma fisico, viene comunemente chiamata bernoccolo.

Undressing paradossale

Lo spogliamento paradossale, anche noto col nome inglese paradoxical undressing, è un fenomeno che si registra in rari casi nei quali un uomo esposto a temperature ambientali molto basse, in ipotermia, tende a spogliarsi.

Unghia di Plummer

Con il termine unghia di Plummer ci si riferisce ad una particolare alterazione a carico delle unghie descritta in soggetti affetti da ipertiroidismo.

Vomito

Il vomito è lespulsione rapida attraverso la bocca di materiale gastrointestinale, provocata dalla rapida contrazione involontaria dei muscoli delladdome, associata ad unapertura del cardias in seguito ad unonda antiperistaltica che parte dal dig ...

Witzelsucht

Witzelsucht o Mòria è detta la ricerca patologica del motto di spirito, è una "dipendenza dallo scherzo". Si tratta di un manifestazione di patologia cerebrale organica ad esempio in caso di sindrome frontale per cui un paziente racconta compulsi ...

Xantelasma

Con il termine xantelasma ci si riferisce a un deposito di colesterolo giallastro, nettamente delimitato sotto la pelle, di solito sopra o intorno alle palpebre. Anche se non risulta né dannosa né dolorosa, questa piccola escrescenza può risultar ...

Xantocromia

Xantocromia, dal greco xanthos =giallo e chroma = colore, è laspetto giallastro del liquor cerebrospinale che si verifica diverse ore dopo il sanguinamento nello spazio subaracnoideo causato da condizioni mediche come unemorragia subaracnoidea. L ...

Xantoma

Uno xantoma è una degenerazione della pelle di colore giallastro, dovuto ad accumulo di lipidi. Si riscontra in particolare nei soggetti con elevati livelli ematici di colesterolo e di trigliceridi. Gli xantomi possono essere localizzati anche a ...

Xerosi

Per xerosi, si intende la mancanza di umidità nei tessuti umani. Senza aggettivazioni normalmente ci si riferisce alla xerosi cutanea anche se potrebbe riferirsi alla secchezza delle mucose nasali o orali. Il termine quindi normalmente indica il ...

Xerostomia

Il termine xerostomia indica bocca secca a causa della mancanza di saliva. La xerostomia può causare difficoltà nel parlare e mangiare. In molti casi può comportare anche alitosi e un importante aumento di carie dentali dal momento che uno degli ...

Sintomo

Il termine sintomo indica unalterazione, riferita dal paziente, della normale sensazione di sé e del proprio corpo in relazione ad uno stato patologico. Il sintomo non è quasi mai unentità fenomenica unica, ma leffetto finale, non standardizzato, ...

Acufene

Un acufene, in medicina, è un disturbo uditivo costituito da rumori che lorecchio percepisce come fastidiosi a tal punto da influire sulla qualità della vita del soggetto che ne è affetto. Esso non è classificabile come una malattia, ma è una con ...

Ageusia

L ageusia è lincapacità di percepire il gusto di una sostanza. Linsensibilità ai sapori può essere parziale o totale. Tra le molteplici cause della mancanza di percezione si ricordano: lesione del nervo trigemino e glossofaringeo, paralisi faccia ...

Astenia

L astenia è un sintomo che consiste nella riduzione di energia dellindividuo colpito. Si manifesta in numerose condizioni morbose, sia fisiche sia psicologiche.

Bruciore

A seconda di dove sia localizzato la sensazione può indicare una diversa patologia: Durante la deglutizione: faringite o afte. Cute: dermatiti o ustioni, si accompagna a rash. In altri casi lHerpes zoster Apparato urinario: cistite, uretrite. Occ ...

Cardiopalmo

Il cardiopalmo è la percezione accentuata del proprio battito cardiaco, percezione che normalmente non avviene. Due possono essere i fattori implicati nel fenomeno: aumento dello stato di allerta psicosomatismo, ad esempio durante una forte emozi ...

Cenestesi

La cenestesi è una sensazione generale relativa ai visceri interni e alla loro attività vegetativa. Si tratta della somma di sensazioni propriocettive e interocettive che determina pertanto un sentimento generale di benessere o di malessere, di a ...

Coriza (medicina)

Coriza è una parola che descrive i sintomi del raffreddore comune o allergico. Nella terminologia anglosassone, la coriza fa parte delle "4 C" dellinfezione del morbillo, insieme a tosse, congiuntivite e macchie di Köplik. Più precisamente, fa ri ...

Diplopia

La diplopìa è un termine medico oftalmologico usato per descrivere la percezione doppia di unimmagine, in senso orizzontale e/o verticale. Le cause sono svariate e il medico oculista o lortottista può dire se riguarda un solo occhio oppure entram ...

Dischezia

Con il termine dischezia si indica una stitichezza dovuta ad incapacità a effettuare latto della defecazione. In particolare essa definisce unalterazione funzionale del retto che provoca tale stitichezza, la persona risulta incapace a defecare an ...

Disgeusia

La disgeusia è la distorsione o labbassamento del senso del gusto. Può essere ricondotta a una carenza di zinco ed è un effetto collaterale di alcuni farmaci utilizzati per combattere lipertensione o psicofarmaci, incluso il litio. È riscontrata ...

Dispnea

La dispnea, o fame daria, è il sintomo di una respirazione difficoltosa. Si tratta di un sintomo normale quando si compie uno sforzo pesante, ma diventa patologico se si verifica in situazioni inaspettate. Nell85% dei casi è dovuto a asma, polmon ...

Disuria

La disuria consiste nellemissione di urine con difficoltà, non necessariamente accompagnata da dolore, nel qual caso è più corretto parlare di stranguria.

Dolore toracico

Il dolore toracico è un sintomo a cui possono essere associate numerose anomalie e malattie, generalmente viene considerato unemergenza per via dellangina instabile o dellinfarto miocardico acuto. Quando il dolore toracico non è attribuibile a pa ...

Fatica

La fatica o affaticamento è una sensazione soggettiva di stanchezza ad insorgenza graduale, distinta quindi dallastenia; a differenza di questultima, inoltre, la fatica può essere alleviata da un periodo variabile di riposo. Laffaticamento può av ...

Iperfagia

L iperfagia o polifagia è laumento della sensazione di fame o dellappetito. Il termine deriva dal greco antico πολύς, polys, "molto", e la radice φαγ-, phag-, relativa al "mangiare". In medicina rappresenta un segno clinico di fame eccessiva cui ...

Ipoacusia

Patologia che può interessare un solo orecchio o entrambi, comporta una riduzione uditiva lieve, media o grave. La compromissione delludito può seriamente incidere sulla vita del soggetto colpito. Essa infatti viene definita anche un "handicap so ...

Nausea

La nausea, parola derivante dal latino nãusea, "mal di mare", derivante a sua volta dal greco νυσία, variante ionica di ναυτία, derivante da ναῦς, "nave", è una sensazione di malessere e fastidio allo stomaco che può precedere il vomito.

Pirosi

La pirosi, definita anche bruciore retrosternale, è un sintomo dolorifico urente localizzato posteriormente allo sterno, che può indicare una disfunzione dellapparato digerente, in particolare dello stomaco.

Platipnea

La platipnea è la comparsa di difficoltà respiratoria in posizione eretta o seduta che migliora con la posizione distesa. Tale condizione è stata descritta per la prima volta nel 1949 e denominata nel 1969. È la condizione opposta dellortopnea. U ...

Prurito

Il prurito è una sensazione che provoca il desiderio o il riflesso di grattarsi. Molti tentativi sono stati fatti per classificarlo come unesperienza sensoriale, ma non si è mai arrivati ad una chiara definizione. La scienza moderna ha dimostrato ...

Prurito acquagenico

Il prurito acquagenico o orticaria acquagenica è un disturbo, riconosciuto per la prima volta negli anni ottanta, che consiste nel manifestarsi di crisi di prurito appena la pelle viene a contatto con lacqua ed è probabilmente dovuto ad un rilasc ...

Prurito anale

Il prurito anale è un sintomo molto fastidioso che peggiora in genere durante la notte, nei periodi caldi dellanno o dopo esercizio fisico. Nei bambini è spesso associato alla presenza di parassitosi intestinale. Negli adulti si osserva più tipic ...

Sete

Il sintomo della sete indica uno sbilanciamento tra assunzione e perdita di liquidi e unalterazione dellequilibrio idro-salino, importante per lomeostasi dellorganismo ed è fisiologicamente dovuto a osmocettori che rilevano la concentrazione plas ...

Stranguria

La stranguria è un disturbo della minzione che consiste in una emissione di urina lenta e intermittente, spesso a gocce. Le cause di questo sintomo possono essere le infiammazioni delle basse vie urinarie spesso causate da batteri, come Escherich ...

Tenesmo rettale

Il tenesmo rettale è uno spasmo doloroso dellano che si accompagna a una sensazione di bisogno impellente di defecare, e che nella maggior parte dei casi compare improvvisamente la notte durante il sonno e passa dopo pochi minuti.

Tenesmo vescicale

Il tenesmo vescicale è la sensazione di pressione e fastidio in regione uretrale o sovrapubica, che si associa al bisogno di avere necessità di urinare e svuotare in modo più completo la vescica. Si tratta di uno stimolo di intensità variabile: n ...

Edgar Douglas Adrian

Edgar Douglas Adrian, I barone Adrian, è stato un medico e fisiologo britannico, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1932.

James Patrick Allison

James Patrick Allison è un immunologo statunitense. Direttore del Cancer Research Laboratory dellUniversità della California a Berkeley, dal 2012 è docente di Immunologia allo University of Texas M. D. Anderson Cancer Center. Negli anni Novanta h ...

Werner Arber

Docente di genetica molecolare dal 1959 al 1970 allUniversità di Ginevra, nel 1971 si trasferisce a Basilea per insegnare microbiologia nelluniversità omonima. Nominato membro, pur essendo personalmente protestante, della Pontificia Accademia del ...

Richard Axel

Richard Axel è un medico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 2004. Dopo aver conseguito la laurea in medicina presso la Johns Hopkins University School of Medicine a Baltimora nel 1970, divenne, dapprima professore di pat ...

Julius Axelrod

Julius Axelrod è stato un biochimico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1970 assieme a Bernard Katz e Ulf von Euler. Il premio fu conseguito per le sue ricerche sul rilascio e il "reuptake" delle catecolammine, una class ...