ⓘ Riccardo di San Germano

                                     

ⓘ Riccardo di San Germano

Riccardo di San Germano fu un cronista, autore di una Chronica dei fatti avvenuti in Italia, ma in particolare nel Regno di Sicilia, tra il 1189 e il 1243.

                                     

1. Biografia

Di lui sappiamo che intraprese la carriera notarile e che svolse la sua attività a San Germano odierna Cassino e presso il monastero di Montecassino dal 1186 al 1232; intorno al 1220 entrò nella Curia di Federico II con un incarico importante, per poi affiancare il fratello Giovanni nella carica di notaio imperiale 1232.

Altre vicende della vita di Riccardo si ricavano dalla Cronaca stessa: nel giugno 1208 accolse papa Innocenzo III in visita al monastero di Montecassino; nel 1215 accompagnò labate Stefano di Marsia al IV Concilio Lateranense; nel 1239 partecipò allassedio di Milano.

                                     

2. La Chronica

La narrazione della Chronica segue lo stile annalistico, influenzata probabilmente dagli Annales Cassinenses.

Ci sono pervenute due redazioni originali della cronaca, entrambe di sua stessa mano: la prima copre un arco di tempo più breve dal 1216 al 1227 e ha la forma e il contenuto di una cronaca annalistica; successivamente Riccardo pensò ad una vera e propria opera di storiografia e ampliò larco temporale, facendo iniziare le vicende al 1189 e protraendole fino alla sua morte.

Lautore, per il ruolo che rivestiva al fianco dellimperatore, narrò vicende di cui fu testimone o delle quali raccolse testimonianze dirette dalle persone coinvolte: per questo motivo, essenzialmente, la cronaca di Riccardo è considerata la più attendibile e la più ricca fonte di notizie sulle vicende storiche dellItalia meridionale durante la dominazione sveva. Questo nonostante che levidente partigianeria filosveva di Riccardo affiori ripetutamente nel testo. Gli storiografi hanno tuttavia unanimemente rilevato che la posizione dellautore non va a danno della narrazione che rimane "equilibrata e oggettiva, documentata ed imparziale".

Da sottolineare che grazie alla cronaca di Riccardo ci sono pervenuti i contenuti delle Assise di Capua e delle Assise di Messina.

                                     

2.1. La Chronica Edizioni della Chronica

Della Chronica prior:

  • Chronica ignoti monachi Cisterciensis Sanctae Mariae de Ferraria et Ryccardi de Sancto Germano Chronica Prior, a cura di Augusto Gaudenzi, Napoli 1888.

Della Chronica maiora:

  • Ryccardi de Sancto Germano notarii Chronica, ed. G.H. Pertz, in Monumenta Germaniae historica. Scriptores. Scriptores rerum Germanicarum in usum scholarum separatim editi, 53; Hannover 1864
  • Cronisti delletà normanno-sveva, vol II: Alessandro di Telese, Falcone di Benevento, Riccardo di S. Germano. Trad. di Elio Spinnato. Palermo, 1996
  • Erasmo Gattola, Ad Historiam Abbatiae Cassinensis accessiones, vol. II, Venezia 1734, pp. 766-820.
  • Riccardo da San Germano, Cronaca, traduzione, introduzione e note di Giuseppe Sperduti; Collana di studi storici 2; Cassino: F.Ciolfi, 1995
  • Ryccardi de Sancto Germano notarii Chronica, ed. C.A. Garufi, Rerum Italicarum Scriptores, VII 2, Bologna 1937.